12/07/2014 Giro dei Laghi di Valgoglio

imgp7700 1720

Informazioni Sintetiche:

Percorso: Giro dei laghi di Valgoglio

Collegamento GPX: http://share.abvio.com/a964249a4e064475/Cyclemeter-Hike-20140712-0708.gpx

Tempo escursione: 5:00:22

Distanza: 13,04 km

Salita: 1303 metri

Discesa: 1269 metri

Difficolta: E

Sentieri : CAI 228 - 229 - 268


Valgoglio, frazione Bortolotti, ore 7. Il meteo promette bene almeno per questa mattina, e decido per un giro ad anello che mi permette di toccare ben 9 laghi artificiali e non… Parto seguendo il segnavia CAI 228 che dopo circa dieci minuti di carrareccia diventa sentiero e prosegue ripido nel bosco. Risalgo sempre con moderata pendenza e dopo circa un’ora di cammino raggiungo le costruzioni dell’Enel e la Diga del Lago Succotto (m.1854). Qui il bosco lascia spazio al panorama che si apre su Cà Bianca e Madonnino. Continuo ora sul sentiero CAI 229, costeggiando il lago, ed in circa mezz’ora raggiungo il rifugio Baita Cernello (m.1958) ed il lago omonimo, secondo della giornata. Scatto qualche foto e attraverso la diga del Cernello, inerpicandomi poi su una serie di ripidi scalini scavati nella roccia.

Panorama2

Di buon passo raggiungo il terzo e quarto lago, detti Laghi di Campelli Basso (m.2020) e Alto (m.2050). Continuo sul sentiero superando un piccolo ruscello, alla mia sinistra si intravede il Lago Nero, che toccherò invece al mio ritorno. Proseguo ancora sul segnavia CAI 229 ed in circa 45 minuti di piacevole camminata raggiungo la Diga ed il Lago d’Aviasco (m.2061). Mi sfiora l’idea di salire al Passo d’Aviasco, ben visibile dal lago omonimo, ma le nuvole in arrivo dal passo stesso mi fanno cambiare subito idea. Attraverso allora la diga ed imbocco il segnavia CAI 268, che costeggiando il monte Pradella mi porta all'imponente Lago Nero (m.2023). Il tempo inizia a peggiorare e costeggiando il lago mi dirigo alla Capanna Giulia Maria (chiusa) qualche minuto primo di una bella pioggia! Passato lo scrollo passeggero posso ammirare il settimo lago di oggi. Presso la Capanna Lago Nero si trova infatti il Lago Canali (m.1980). Ormai quasi al termine del mio giro scendo verso l’ottavo lago, il Resentino (m.1790) ed alle sue spalle quello che resta del nono: il simpatico Stagno Molta (m.1749). Mi ricollego ora al sentiero seguito all’andata, ed in circa un’ora torno alla frazione Bortolotti, qualche secondo prima che si scateni il temporale!




ViiepoMCa© Angelo Corna 2013