24/08/2014 Anello del Resegone da Brumano

IMGP9358

Informazioni Sintetiche:

Percorso: Anello del Resegone da Brumano

Collegamento escursione: http://cyclemeter.com/a964249a4e064475/Hike-20140824-0815

Tempo escursione: 6:01:30

Distanza: 18,08 km

Salita: 1553 metri

Discesa: 1607 metri

Difficoltà: E

Sentieri: CAI 577 da Brumano al Passo del Palio, dal Passo del Palio SEL 7 fino ai Piani d’Erna, SEL 5 dai Piani d’Erna al Passo del Fò, SEL 1 dal Passo del Fò a Punta Cermenati e Rifugio Azzoni, CAI 571 e 587 dal Rifugio Azzoni fino a Brumano.


« La costiera, formata dal deposito di tre grossi torrenti, scende appoggiata a due monti contigui, l'uno detto di san Martino, l'altro, con voce lombarda, il Resegone, dai molti suoi cocuzzoli in fila, che in vero lo fanno somigliare a una sega: talché non è chi, al primo vederlo, purché sia di fronte, come per esempio di su le mura di Milano che guardano a settentrione, non lo discerna tosto, a un tal contrassegno, in quella lunga e vasta giogaia, dagli altri monti di nome più oscuro e di forma più comune. »

(I Promessi Sposi, Alessandro Manzoni)


Panorama4


In questa strana estate, sfruttando un’altra rara giornata di sole, parto da Brumano per un giro un po’ bizzarro del Resegone. Seguo il segnavia CAI 577 che tra saliscendi nel bosco mi porta al Passo del Palio (m.1362). Qua ignoro sia il sentiero che sale da Morterone, sia quello che conduce alla vetta del Monte Serrada o Resegone. Prendo invece il segnavia CAI  571, che  porta alla Sorgente Forbesette e che diventa poi SEL 7. I cartelli lo indicano anche come “Anello del Resegone”. Dalla sorgente Forbesette, in circa un’ora, raggiungo i Piani d’Erna (m.1330). Dieci minuti di sosta ad ammirare il panorama sul laghi poi riparto lungo il segnavia SEL 5, segnato ancora come “Anello del Resegone” fino al Passo del Fò (m.1284). Dal passo l’anello potrebbe proseguire, ma la voglia di rivedere la vetta, che non ho mai salito dal versante “Lecchese”, è troppa! Prendo allora  il sentiero SEL 1, che in circa un’ora e mezza, prima nel bosco e poi tra facili roccette, mi porta al Rifugio Azzoni (m.1860) ed a Punta Cermenati (m.1875) vetta del Resegone.. La giornata è ancora serena ed il panorama è bellissimo sui laghi di Lecco, le Grigne, il Monte Due Mani, il Pizzo Tre Signori. Dopo le foto di rito scendo puntando al "sentiero delle creste”, pensando che sarebbe la ciliegina sulla torta di questo mio giro ad anello personalizzato. Costeggio la "Torre di Valnegra” (m.1852) e subito dopo il "Pizzo Daina” (m.1864) che decido di salire per godermi una pausa. Il tempo di un paio di panini e la nebbia raggiunge il Resegone, precludendo la visuale sul “sentiero delle creste”. Non conoscendo il sentiero, e sapendo che in parte sono solo tracce, torno sui miei passi fino al bivio per Brumano ed in circa un’ora scendo al Rifugio Resegone ed al punto di partenza.



ViiepoMCa© Angelo Corna 2013