09/09/2015 Lizzola - Monte Sasna

Schermata 2015-09-09 alle 17.59.06

Informazioni Sintetiche:

Percorso: Lizzola - Passo della Manina - Monte Sasna

Tempo escursione: 3 ore e 36 minuti

Distanza: 12,25 km

Ascesa: 1086 m.

Discesa: 1085 m.

Quota massima: 2230 m.

Quota minima: 1170 m.

Segnavia: CAI 322 - Tracce fino al Passo della Manina - Tracce dal Passo alla vetta del Monte Sasna - CAI 307 dal Passo della Manina a Lizzola

Difficoltà:  E

Lizzola… Ore otto. Ormai contagiato dalla periplo mania mi incammino sul sentiero CAI 332 (dalla parte opposta del Monte Sasna) fino al bivio per la Miniera Lupi. Dalla miniera risalgo per prati fino a congiungermi al sentiero CAI 304 che proviene dal Rifugio Curò. Poche centinaia di metri e raggiungo il Passo della Manina (m.1799) dove è posta una chiesetta molto caratteristica con un doppio altare; uno rivolto verso Lizzola e la valle Seriana ed uno verso la Val di Scalve. 

Dal passo, purtroppo avvolto nella nebbia, seguo il sentiero in direzione NE che risale per prati fino ad una dorsale erbosa. Abbassandomi leggermente arrivo ad un crepaccio che supero con attenzione nel punto più stretto. Riprendo a salire seguendo fedelmente il sentiero che a causa della nebbia risulta appena visibile e raggiungo una prima elevazione non quotata sulla carta. Ormai non si vede nulla ma l’altimetro segna circa 2100 metri… Non volendo rinunciare seguo così la cresta erbosa fino all’antecima del Monte Sasna (m.2180) dove è posta una croce in ferro. La nebbia si dirada quell’attimo che mi permette di vedere la vera vetta e seguendo la traccia in pochi minuti raggiungo la cima a metri 2229, dove è posta una croce alquanto “sgangherata”!! La visuale va poco oltre il mio naso e decido di ridiscendere dal sentiero appena percorso, affidandomi al gps. Ritornato alla cappella al Passo della Manina la nebbia si dirada un po’, mostrando a tratti un pallido sole! Purtroppo le vette del Monte Sasna sono ancora coperte dalle nubi basse… Dopo una breve sosta imbocco il sentiero CAI 307 che in circa mezz’ora mi riporta al punto di partenza. 

 

ViiepoMCa© Angelo Corna 2013