15/05/2016 Monte Vaccaro e Monte Forcella con Giro ad Anello

IMGP3728

Informazioni Sintetiche:

Percorso: Parre - Monte Alino - Monte Vaccaro - Monte Forcella - Baita della Forcella - Rifugio Monte Vaccaro - Parre

Tempo Escursione: 5 Ore e 5 minuti

Distanza: 19,87 km

Ascesa: 1588 metri

Discesa: 1586 metri

Quota massima: 2088 metri

Quota minima: 687 metri

Segnavia: CAI 241 da Parre alla cima del monte Vaccaro - Tracce per la vetta del Monte Forcella e per la discesa fino a Baita Forcella - CAI 214/A - CAI 240/B

Difficoltà: EE


Parto di buon mattino da Parre (m.680) sul sentiero CAI 241 con direzione il monte Vaccaro. Il sentiero è una strada Agro/Silvo/Pastorale che sale ripida in direzione della chiesetta di San’Antonio di Alino (m.936), che raggiungo dopo poco più di mezzora di cammino. Il sole fa capolino sulla Val Seriana e regala dei bellissimi giochi di luce e nuvole… Finalmente una giornata di sole dopo una settimana di pioggia! 

Panorama2

Proseguo in salita lasciando alle mia spalle la chiesetta di Alino e sempre su strada carrozzabile costeggio le bellissime baite poste sotto le pendici del Monte Vaccaro. Qualche centinaio di metri prima del Rifugio omonimo, in prossimità di una baita (m.1496), una scritta mi invita a prendere il sentiero alla mia destra. Risalgo ora per pascoli e con alcuni zig-zag raggiungo la facile cresta che mi porta alla vetta del Monte Vaccaro posta a metri 1958. Il panorama spazia su tutta la conca della Val Seriana.

Schermata 2016-05-15 alle 18.01.54

Dopo una breve pausa decido di proseguire seguendo la cresta verso nord nella direzione del Monte Secco, ma un centinaio di metri prima della sua cima seguo le tracce che piegano bruscamente ed est e guadagno la seconda elevazione della giornata. Il Monte Forcella (m.2055) sulla qui vetta è posto solo un cumulo di sassi… Seguendo ora una debole traccia, a tratti interrotta, scendo in maniera intuitiva fino alla Baita della Forcella ed al sentiero CAI 241/A che mi porta al Rifugio Vaccaro a metri 1517. Dal Rifugio mi incammino sulla strada comune all’andata fino alla chiesetta di Alino, dove un cartello con la scritta “Sentiero per Escursionisti” mi invita ad abbandonare il fastidio asfalto ed a proseguire su comodo sentiero (CAI 240/B) che mi riporta a Parre in poco più di mezz’ora. 

L’escursione è stata valutata EE (Escursionisti Esperti) solo per la lunghezza di 20 km e per il dislivello di quasi 1600 metri.






 

ViiepoMCa© Angelo Corna 2013