Giorno 1: Rifugio Forni - Rifugio Branca - Rifugio Pizzini

imgp9884 1720-2

Informazioni Sintetiche:

Percorso: Giro del Confinale

Collegamento escursione: http://cyclemeter.com/a964249a4e064475/Hike-20140912-0949

Tempo escursione: 4:33:13

Distanza: 11,29 km

Salita: 863 metri

Discesa: 347 metri

Difficoltà: E



Parto con Giusi nel tardo pomeriggio di giovedì 11 Settembre per Santa Caterina di Valfurva (alta Valtellina), nel Parco Nazionale dello Stelvio. La prima tappa di questa gita “extra-orobica” è il rifugio Ghiacciaio dei Forni (m.2178) che raggiungiamo in auto circa alle 22.

Panorama2

Il mattino seguente ci incamminiamo seguendo il Sentiero Glaciologico Alto, una variante del "Giro del Confinale” che ci permette di passare sotto l’imponente Ghiacciaio dei Forni. Il sentiero, molto bello e panoramico sale dapprima nel bosco e prosegue poi su roccioni e terreno  morenico, passando per i resti delle trincee della Grande Guerra fino ad arrivare ai ponti tibetani che attraversano il torrente Rodolfo. Dopo i due suggestivi ponti risaliamo per sfasciumi fino al Lago delle Rosole ed all’ormai vicino Rifugio Branca m.2493 (ore 2,30 dalla partenza). Dopo una breve sosta al rifugio ripartiamo seguendo i segnavia con direzione il rifugio Pizzini, lungo la Valle del Cedec.  Il meteo non è proprio dalla nostra parte e salendo di quota inizia a nevicare! Arriviamo al rifugio Pizzini (m.2706) dopo altre due ore di cammino.  Il cielo purtroppo è ancora coperto, continua a nevicare e la nebbia nasconde l’imponente Gran Zebrù. L’idea di salire al rifugio Casati (m.3269) sfuma in quanto la visuale è preclusa dalla nebbia.

Restiamo quindi a dormire al Rifugio Pizzini dai simpatici rifugisti Claudio e Mauro.


ViiepoMCa© Angelo Corna 2013