19/12/2015 Monte Foppa - Canale Teobaldo

Schermata 2015-12-19 alle 22.12.06

Informazioni Sintetiche:

Percorso: Malga Lincino (Val Camonica) - Monte Foppa dal Canale Teobaldo

Distanza: 13,08 km

Tempo escursione: 7 ore e 12 minuti

Ascesa: 1222 metri

Discesa: 1219 metri

Quota massima: 2750 metri

Quota minima: 1616 metri

Segnavia: CAI 15 - Tracce - Canale Teobaldo - Cresta

Difficoltà:  PD - con pendenza di 45° e passaggi su roccia di II°


Gita extra-orobica in compagnia di Luca e Alberto. Partiamo da Malga Lincino (Valle Adamè - Valcamonica) alle otto del mattino. Seguiamo il segnavia CAI 15 che sale con dei ripidi gradoni nel rado bosco fino a raggiungere il rifugio CAI di Lissone (m.2005)… Davanti a noi è ben visibile la bastionata nord del Monte Foppa ed il canale Teobaldo, che da questa prospettiva appare ripidissimo! Ci incamminiamo seguendo le tracce alla nostra destra puntando all’evidente parete della montagna, e giunti alla prima neve ignoriamo il primo canale (nella foto tracciato in verde) che prenderemo al ritorno… Fiancheggiamo un secondo canalino, molto più stretto e ripido, ma proseguiamo in direzione del terzo canale (nella foto traccia rossa). Qua ci fermiamo qualche minuto e ci prepariamo con imbrago, casco e ramponi. 

IMGP0243

Estratte le picche iniziamo la risalita lungo il canale Teobaldo, che all’inizio si presenta molto ampio e permette un’ascesa “a piacere”. Dopo una ventina di metri il canale inizia a stringersi e troviamo un primo salto roccioso piuttosto ripido (II°). Cercando la via di ascesa migliore continuiamo a risalire per circa 400 metri di dislivello, alternando tratti di neve ad alcuni tratti di misto e roccia, con pendenza mai oltre i 45/50° e passaggi nel limite del II°, fino all’uscita del canalino a quota 2687 metri (prestare attenzione in base all’innevamento). Seguendo ora la cresta ovest, completamente sgombra dalla neve ma piuttosto esposta, raggiungiamo in circa mezz’ora l’omino di pietre posto sulla vetta a m.2752. Il panorama è bellissimo su tutto il gruppo dell’Adamello…

Dopo una breve pausa torniamo sui nostri passi fino all’imbocco del canale Teobaldo, che ignoriamo, e proseguiamo aggirando la “Guglia di Marmor” in direzione di un canale più ampio e dolce, con pendenza di 30/35° che ci riporta alla base della bastionata del Monte Foppa ed alla traccia comune all’andata..




 

ViiepoMCa© Angelo Corna 2013