12/08/2016 Rifugio Gnutti e Passo Cristallo

IMGP7168

Informazioni Sintetiche:

Percorso: Ponte del Guat - Rifugio Gnutti - Passo Cristallo

Tempo Escursione: Circa 7 ore

Distanza: 21,41 km

Ascesa: 1556 metri

Discesa: 1572 metri

Quota massima: 2890 metri

Quota minima: 1530 metri

Segnavia: Sentiero 1 - Sentiero 23 - Sentiero 31 

Difficoltà: EE



Confidando nelle previsioni meteo mi alzo al suono della sveglia alle 3 e 45. Con molta fatica preparo una colazione veloce, recupero lo zaino e scendo ad aspettare Ennio ed Alberto… La destinazione di oggi è il Monte Adamello, in Alta Val Camonica, lungo la via ferrata Terzulli. Itinerario, dalle relazioni prese in rete, lungo ma molto appagante.

Panorama

Parcheggiamo poco prima delle sei a Ponte del Guat (m.1528), in Val Malga e raggiungibile da Malonno. Seguiamo le indicazioni per Malga Premassone e poco dopo prendiamo il sentiero n.23. Iniziamo la faticosa risalita lungo le “Scale del Miller”, nome che si rivela più che appropriato… Il sentiero sale a gradoni fino a sbucare nella Valle omonima, dove finalmente spiana leggermente e possiamo riprendere fiato. Davanti a noi è visibile la parete dell’Adamello, la cui cima è coperta da nuvole basse. Risaliamo la valle e con leggere pendenza raggiungiamo il Lago Miller (m.2166) ed il Rifugio Gnutti, dove ci fermiamo per una breve sosta. Purtroppo le nuvole grigie non promettono bene, ma decidiamo comunque di ripartire sperando nel tanto decantato sole previsto dai vari notiziari. Ignoriamo inizialmente la deviazione per il Passo di Cristallo e continuiamo seguendo le indicazioni per la Ferrata Terzulli ed il Monte Adamello. Dopo circa un’ora di cammino, circa a quota 2500 metri, decidiamo di fermarci… Il tempo, anziché migliorare, peggiora! Le nuvole e la nebbia che coprivano solo la vetta ed il Pian di Neve sono ora scese molto più in basso. Incrociamo un’alpinista in discesa che ha rinunciato poco sopra di noi, all’imbocco della ferrata, a causa delle nuvole e della leggera pioggia. Non ci resta che ripiegare…

IMGP7163

Decidiamo cosi di scendere fino alla deviazione per il Passo Cristallo e Cima di Plem. Le nuvole grigie, tutte concentrate sull’Adamello, ci lasciano qualche speranza di poter conquistare questa cima e non essere venuti proprio a vuoto! Iniziamo a risalire il sentiero, che sale ripido prima su prati e poi su placche di rocce inclinate… Davanti a noi è visibile il Passo di Cristallo, con alla sua destra il Monte omonimo ed a sinistra la Cima di Plem. La prospettiva trae in inganno e nonostante sembri a portata di mano raggiungiamo il Passo a metri 2886 dopo circa un’ora e mezza di cammino. Ci accoglie un vento gelido e fortissimo, che ci costringe a cercare riparo sotto la cresta del Monte Cristallo. Oggi le montagne Camune non vogliono essere violate… Anche Cima di Plem inizia a coprirsi di nebbia! Non ci resta che indossare maglione, guanti e berretta e scendere lungo il sentiero appena percorso (dal Passo di Cristallo è possibile seguire per il Rifugio Tognolini e tornare al Ponte del Guat chiudendo un giro ad anello, noi abbiamo rinunciato a causa del forte vento).

Torniamo cosi al Rifugio Gnutti e ripercorrendo a ritroso le scale del Miller torniamo al punto di partenza, chiacchierando su quando tornare per riaffrontare il Monte Adamello!


  






 

ViiepoMCa© Angelo Corna 2013