30/10/2015 Resegone: Sentiero delle Creste con giro ad anello

Mappa

Informazioni Sintetiche:

Percorso: Brumano - Passo della Civetta - Rifugio Azzoni - Brumano

Tempo escursione: 4 ore 

Distanza: 11,11 km

Ascesa: 1175 m.

Discesa: 1181 m.

Quota massima: 1875

Quota minima: 870 m.

Segnavia: CAI 576 - CAI 589 - CAI 571 - CAI 587

Difficoltà: EE

Questa mattina decido per un giretto al Resegone dal “sentiero delle creste”. Parcheggio a Brumano quasi alle nove e prendo il sentiero CAI 576 che porta al Passo la Porta ed alla “Passata”, valico tra la Provincia di Lecco e Bergamo. Dopo circa mezz’ora di cammino nel bosco, per colpa di un problema “logistico” sbaglio segnavia e seguo il sentiero 589 che porta invece al Passo della Civetta. Non volendo perdere nemmeno una delle “cime manzoniane” piego a sinistra e punto all’evidente Cima Piazzo (m.1630) e poi alla Cima Quarenghi (m.1537) dove è posto un medaglione in bronzo in memoria del celebre architetto bergamasco.

IMGP7738

Dopo una sguardo ai laghi torno sui miei passi fino al punto precedentemente citato, dove continuo sul sentiero CAI 571 che mi porta lungo le creste del Resegone toccando in successione le varie vette che si susseguono: I Solitari (m.1667), il Pizzo Brumano (m.1757), il Pizzo Daina (m.1874) e la Torre di Valnegra (m.1852). Con un’ultimo sforzo raggiungo il Rifugio Azzoni (m.1860) e l’ultima cima delle creste Sud, nonché la più alta: Punta Cermenati, che con i suoi 1875 metri di altitudine spazia sulle Orobie e su tutta la provincia di Lecco, fino all’imponente massiccio del Monte Rosa!

Dopo una pausa passata a contemplare il panorama, scendo lungo il sentiero CAI 587 che in circa un’ora mi riporta al punto di partenza.


 

ViiepoMCa© Angelo Corna 2013