30/01/2016 Canto Alto da Monterosso

Schermata 2016-02-01 alle 18.48.32

Informazioni Sintetiche:

Percorso: Monterosso (Bergamo) - Maresana - Croce dei Morti - Canto Alto - Rifugio Alpini Canto Alto - Maresana

Distanza: 17,20 km

Ascesa: 953 metri

Discesa: 958 metri

Quota massima: 1171 metri

Quota minima: 328 metri

Segnavia: CAI 533 - CAI 302 

Difficoltà: T


Il tempo di oggi è incerto e decido con Giusi per un giretto vicino a casa… Partiamo cosi da via Quintinio Alto, nella zona di Monterosso a due passi dal centro di Bergamo. Parte qua il sentiero CAI 533 che sale alla nostra destra nel bosco e che in circa mezz’ora, lungo il “Filone della Maresana”, ci porta al colle omonimo ed alla tipica Chiesetta di San Marco. 

IMGP1410

Qua attraversiamo la carrozzabile e proseguiamo seguendo la strada che sale ripida fino alla Croce dei Morti (in alternativa si può seguire un sentiero nel bosco). Proseguiamo seguendo le indicazioni per la “Ca del Lacc” e abbandoniamo la scomoda carrozzabile per un più comodo sentiero sterrato… Contorniamo le elevazioni dei monti Solino e Luvrida, a noi sconosciuti fino ad oggi, fino alla Forcella del Sorriso (m.759). Qua lasciamo il sentiero CAI 533, che sale al Canto Basso e seguiamo invece il sentiero CAI 302 con chiare indicazioni per il Canto Alto, la nostra destinazione. Transitiamo in prossimità di un piccolo presepe e seguendo il sentiero ben tracciato superiamo un tratto ripido e raggiungiamo le Stalle di Barghizza, dove ci attende un cartello che indica a destra la vetta del Canto Alto ed a sinistra il Rifugio Alpini. Senza pensarci molto svoltiamo a destra e dopo pochi tornanti appare davanti a noi l’immensa croce di vetta del Canto Alto. Ancora poche centinaia di metri e seguendo l’ampia cresta arriviamo sulla cima a m.1146. Dalla vetta decidiamo di scendere in direzione del Rifugio Alpini, dove degli invitanti profumi ci invitano ad entrare… Nonostante il tardo pomeriggio i simpatici rifugisti ci preparano così un ottimo brasato e arrosto con polenta taragna, che in questa giornata piovosa non potevano mancare! Per il ritorno seguiamo un sentiero a mezzacosta che dal rifugio ci riporta alle Stalle di Barghizza ed al sentiero affrontato in salita.

Una bellissima gita, che noi abbiamo usato come diversivo in una grigia giornata d’inverno e purtroppo non ci ha permesso di vedere il panorama che il Canto Alto, la prima montagna di Bergamo, riesce a mostrare nelle giornate limpide!





 

ViiepoMCa© Angelo Corna 2013